Antenne a chip

Per la compattezza dei sistemi embedded l' antenna a chip e' indispensabile. Come noto la lunghezza dell' antenna e' proporzionale alla lunghezza d' onda. Con Wi-Fi, Bluetooth e Zigbee a 2.4 GHz il classico quarto d' onda e' circa 30 mm. Costruendo in tecnologia stripline antenne piu' attorcigliate ("caricate" si diceva una volta) si e' scesi a pochi mm. Tutti i cellulari hanno antenne del genere, che non sporgono piu' come una volta. I modelli in commercio sono tanti e per tante frequenze (non usate per il Wi-Fi le antenne da cellulare !), sui soliti siti RS e Mouser se ne trovano tanti modelli. I piu' esperti non hanno bisogno dei miei consigli, ai meno esperti consiglio un' antenna prodotta da Molex, quella usata su Belinonda 4. E' a montaggio superficiale ed e' piccolissima, 3 mm x 3 x 4.


La taratura di un' antenna a chip per un hobbista senza strumentazione e' un bel problema. L' antenna Molex innanzitutto non richiede circuito di accordo, si collega direttamente al piedino antenna dell' integrato, linea di trasmissione a stripline a parte. Inoltre in genere le antenne a chip sono omnidirezionali, e mal tollerano piani di massa nelle vicinanze. Questa invece, a detta del costruttore, li tollera senza disaccordarsi. E' in vendita presso RS con il part number 759-5325. La presentazione in formato PDF e' disponibile qui. Spero che Molex non protesti per il copyright, in fondo le faccio pubblicita'. Sui sistemi indossabili si puo' quindi mettere un riflettore che dirotti l' emissione verso l' esterno, schermando la persona. Non sono un fanatico salutista che vede rischi in ogni oggetto moderno, ma so bene che i primi 2-3 cm dall' antenna sono i piu' critici. Poi la legge del quadrato inverso fa decadere rapidamente tutto. E i cellulari ? Non mi occupo di cellulari ! Per il calcolo della linea di trasmissione a stripline ho trovato un programma gratuito qui. Per i piu' bravi che vogliono calcolarsi anche un' antenna a stripline, e' disponibile il famoso programma gratuito Mstrip40, scaricabile qui. E' usato anche nei corsi universitari e ve lo consiglio.

  • Torna alla pagina componenti
  • Torna alla homepage