Belinonda 2

Belinonda 2 e' l' evoluzione di Belinonda 1, basata sul PIC32MX250F128B, sempre piedinato a 28 piedini, con 128K di flash e 32K di ram. Il PCB e' piu' professionale, progettato con la versione free di Eagle Cad e realizzato dalla Millennium Dataware di Rivalta Scrivia. Anche qui la piedinatura dei connettori i/o, pur essendo generica, e' studiata in modo da montare direttamente il radiomodem Aurel RTX-MID.


La versione Eagle dello schema e' disponibile qui, quella del PCB e' disponibile qui. Sono state fatte delle modifiche disordinatamente ed Eagle le dichiara non coerenti. Le misure del PCB sono 63 mm x 39. Questa versione di PIC dispone della funzione PPS, che permette di rimappare come funzionalita' alcuni piedini di i/o, per cui la piedinatura e' ancora piu' flessibile. Viene utilizzato il collegamento USB, sia in modalita' host che device. I due connettori USB A femmina e mini femmina sono semplicemente in parallelo.


Uno puo' servire a collegare qualcosa e l' altro per ricevere l' alimentazione, oppure uno a ricevere l' alimentazione e l' altro ad alimentare. Il PIC comunque puo' collegare un' unita' sola, host o device a scelta. Gli hub non sono supportati. Sulla scheda sono presenti sia 3.3 che 5 volt. Puo' essere alimentata dall' host quando funge da device, o alimentare il device quando funge da host. Un ponticello serve a commutare il circuito di alimentazione fra le due modalita'. La commutazione non e' automatica, ma in compenso la scheda, radiomodem Aurel compreso, puo' funzionare alimentata anche solo con i 3.3 volt quando l' USB non e' necessaria. Un errore di interpretazione sui segnali Vbuson e VUSB ha portato a un errore di progettazione, risolto aggiungendo una correzione filata


e tagliando una pista,


come si vede nelle immagini. Sul retro della scheda si vede il radiomodem montato. Il connettore a 90 gradi permette di montare il radiomodem parallelo alla scheda principale risparmiando spazio. Lo spessore aggiunto non eccede quello del connettore USB A femmina. Le versione di schema e pcb disponibili per il download non sono state corrette, perche' sono passato subito a Belinonda 3. Se volete usarle dovete modificarle. A parte questo ha sempre funzionato ottimamente, anche sull' USB, visto che e' servita alle prove di interfacciamento con una Webcam USB in modalita' isocrona.


Ha acquisito immagini fisse da una webcam USB Logitech C170 e le ha trasmesse via radiomodem (ambedue visibili in figura) a Raspberry Pi che le visualizzava. Le immagini fisse erano a bassa risoluzione 320x240, il massimo possibile con i 32K di ram del PIC.



  • Torna alla pagina Boards
  • Torna alla homepage